HOME | APPROFONDIMENTI TECNICI | NOVITA' DALLE AZIENDE | NOTIZIE DAL CAR REFINISH
Venerdì, 21 Giugno 2024
CHI SIAMO
FIERE ED EVENTI
PREPARAZIONE
VERNICIATURA
RETTIFICA
LUCIDATURA
DETAILING

AZIENDE E PRODOTTI
3M Italia
ANI S.P.A.
DEVILBISS
EVERCOAT
IMPA
INDASA Italia
MIRKA Italia
NORTON Italia
NTP GROUP S.r.l .
RUPES
SATA
SIA Italia
WALMEC S.p.A.
LA VERNICIATURA IN CARROZZERIA
Oltre a catturare lo sguardo e ad appagare il lato estetico, la verniciatura è uno strumento fondamentale per la protezione della carrozzeria dell’auto. Per questo motivo è necessario svolgerla correttamente, seguendo attentamente ogni passaggio e ottenere un risultato impeccabile e duraturo.

Dopo aver svolto accuratamente la fase di preparazione della carrozzeria, livellando la superficie e preparandola al meglio per la fase successiva, la nostra tela è pronta per essere dipinta.

Il primo step fondamentale della verniciatura è l’applicazione del fondo (o primer). Questo passaggio serve a preservare la salute della carrozzeria (la maggior parte dei primer in commercio, infatti, ha formulazione antiruggine), e a far aderire in modo più saldo gli strati che si applicheranno successivamente.
Il primer, inoltre, costituisce uno strato fondamentale poiché rende la carrozzeria resistente e le conferisce una protezione contro i piccoli danni che si possono creare con l’utilizzo dell’auto. In questo processo è consigliabile concentrarsi in modo particolare sulle zone più “critiche” della carrozzeria, come quelle stuccate e carteggiate o sulle piccole irregolarità, in modo da riempirle e far sì che a risultato finito non si notino differenze con il resto della superficie.
La fase successiva è la stesura della base, ovvero il colore vero e proprio. È grazie a questo step che si dà vita e personalità all’automobile, donandole colore, effetti e brillantezza. Una volta scelta la vernice che si vuole applicare e averla preparata seguendo le indicazioni del produttore, si può procedere alla stesura sulla superficie dell’auto.
Si tratta di una fase delicata che deve essere svolta attentamente per ottenere un risultato pieno ed uniforme, evitando di creare imperfezioni come aloni, disomogeneità e il fastidioso effetto “mottling”, che un’ulteriore mano di vernice non sarebbe in grado di riparare e potrebbe costringere a ricominciare il lavoro da capo.

L’ultima fase è quella del trasparente, che costituisce un ulteriore strato protettivo e conferisce la brillantezza all’auto, risaltando la bellezza del colore. L’importanza di questo passaggio non va sottovalutata, infatti il trasparente costituisce lo strato più esterno e visibile del lavoro svolto e contribuisce a valorizzare o rovinare quanto fatto precedentemente.
La criticità di questa fase sta nell’evitare la formazione di puntinature e irregolarità sulla superficie, causate da depositi di pulviscolo, che compromettono terribilmente l’estetica del lavoro. Per farlo è necessario prestare attenzione all’ambiente di lavoro, assicurandosi l’adeguata pulizia dell'aria ed eventualmente l’utilizzo di spazi appositamente dedicati a questa attività.
Un momento fondamentale tra una fase e l’altra è sicuramente l’asciugatura che deve essere portata completamente a termine per ogni strato e che può essere agevolata dall’utilizzo di apposite strumentazioni, come forni o sistemi di essiccazione ad infrarosso, che diminuiscono notevolmente i tempi di attesa tra i vari passaggi.
In questo modo è possibile assicurarsi la base perfetta per poter svolgere al meglio ogni lavorazione.

A questo punto, finita la verniciatura, l’auto è pronta per sistemare gli ultimi dettagli e realizzare al massimo il suo potenziale.
Top ^  
Immagini, loghi, contributi audio/video e testi utilizzati in queste pagine provengono prevalentemente dal WEB ed i diritti d'autore appartengono ai legittimi proprietari. Nel caso l'uso di testi e/o immagini violasse i diritti d'autore, è possibile comunicarlo agli autori che provvederanno alla loro immediata rimozione.